• Irpino.It
  • Home
  • Politica
  • Attualità
  • Cultura
  • Cronaca
  • Città
  • Territori
  • Sport
  • Multimedia
  • Speciali

Mer07062022

Last updateVen, 15 Gen 2016 10pm

Font Size

SCREEN

Profile

Layout

Menu Style

Cpanel

Feed

Back Sei qui: Home Attualità Tutte le Notizie Campania Politiche giovanili. Zecchino: l'accordo bi partisan, grande passo avanti

Politiche giovanili. Zecchino: l'accordo bi partisan, grande passo avanti

benessere_psicologico_185x115
ettore_zecchino_185x115
NAPOLI - Il segretario della Commissione Speciale "Politiche giovanili, disagio sociale e occupazione" del Consiglio Regionale della Campania Ettore Zecchino giudica "un importante obiettivo" la proposta di legge "promozione e coordinamento delle politiche giovanili" approvata con ampia convergenza di tutte le forze politiche in sessione congiunta con la

Commissione Cultura e che ora attende il sì definitivo dell'Aula in tempi rapidi. "Un risultato – spiega il consigliere Zecchino – reso possibile dall'impegno dei presidenti Antonia Ruggiero e Giovanni Baldi e dall'intesa bi-partisan che parte dalla consapevolezza dell'assoluta rilevanza sociale delle materie affrontate e disciplinate in una Regione che ha nei giovani la sua più grande risorsa, ma anche la categoria che forse più di tutte necessità di risposte concrete e prospettive certe".
Il nuovo strumento normativo pone grande attenzione al pianeta lavoro, valorizza il ruolo dei Forum dei giovani con un modello organizzativo che tendenzialmente rispecchia quello dei Piani di Zona Sociali per evitare la dispersione di energie e risorse con una filosofia che premia l'imprenditorialità dal basso, grazie ai finanziamenti agganciati al risultato, sia per quanto riguarda le imprese giovanili che le attività culturali. "La nuova legge – ha aggiunto Zecchino – è il punto d'arrivo di un percorso che ha saputo fare tesoro di quanto di positivo è stato realizzato negli anni passati dall'attuale assessore Russo e dall'ex assessore D'Amelio, in piena sintonia con le finalità del libro bianco dell'Unione Europea".
Tra gli obiettivi del testo licenziato delle Commissioni "Politiche Giovanili" e "Cultura" ci sono l'informazione e la partecipazione dei giovani alla vita delle istituzioni democratiche, la diffusione della cultura della solidarietà, del rispetto per l'ambiente, della non violenza; lo sviluppo di confronto positivo fra generi e popoli, contro ogni discriminazione.