• Irpino.It
  • Home
  • Politica
  • Attualità
  • Cultura
  • Cronaca
  • Città
  • Territori
  • Sport
  • Multimedia
  • Speciali

Lun01202020

Last updateVen, 15 Gen 2016 10pm

Font Size

SCREEN

Profile

Layout

Menu Style

Cpanel

Feed

Back Sei qui: Home Attualità Tutte le Notizie Campania Zecchino: occorre potenziare l'ospedale di Ariano

Zecchino: occorre potenziare l'ospedale di Ariano

ettore_zecchino_185x115
ARIANO IRPINO (AV) - "La telecardiologia e le cardioambulanze hanno salvato moltissime vite portando, grazie al lavoro del direttore Gennaro Bellizzi, l'Unità operativa di Cardiologia di Ariano ad essere la punta avanzata di un ospedale che deve rappresentare un'eccellenza per questo territorio - così Ettore Zecchino durante il convegno di cardiologia ad Ariano -. 

"E' per questo ora ci aspettiamo che l'attuazione compiuta del nuovo piano sanitario faccia arrivare alla struttura ufitana quei mezzi e quelle ulteriori apparecchiature che la possano realmente qualificare come un DEA di secondo livello".  
"Credo sia stata fondamentale la presenza del prof. Calabrò– sottolinea Zecchino – che consideriamo il nostro principale interlocutore politico. E' soprattutto a lui che dobbiamo tutte le migliorìe e gli adattamenti vincenti operati sul piano ospedaliero per correggere misure che, probabilmente, risentivano di un deficit di conoscenza del territorio che invece l'apporto di Calabrò è riuscito a compensare. Non si è mai sottratto al confronto e se l'ospedale di Ariano non solo si è salvato, ma addirittura cresce, lo dobbiamo anche a lui, che peraltro si è battuto con forza per Bisaccia e Sant'Angelo dei Lombardi. Da Calabrò – prosegue il Consigliere – ci aspettiamo ancora molto in questa seconda fase del riassetto, a cominciare dall'arrivo all'ospedale di Ariano della risonanza magnetica. Ho aderito, è proprio il caso di dire, di vero cuore a questa tre giorni – conclude Ettore Zecchino – perché l'ospedale di Ariano è una realtà di altissimo livello, passata dalla medicina generalista a quella ultraspecialistica in pochi anni, grazie a figure meritorie come lo storico primario Felice Martino, che negli anni '90 seppe gettare le basi di un centro all'avanguardia, e naturalmente come Oto Savino, che incarna un presente di cui essere giustamente orgogliosi".

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna