• Irpino.It
  • Home
  • Politica
  • Attualità
  • Cultura
  • Cronaca
  • Città
  • Territori
  • Sport
  • Multimedia
  • Speciali

Ven11272020

Last updateVen, 15 Gen 2016 10pm

Font Size

SCREEN

Profile

Layout

Menu Style

Cpanel

Feed

Back Sei qui: Home Attualità Tutte le Notizie Italia Avellino. "Pensiamo al futuro", la campagna referendaria dei GD

Avellino. "Pensiamo al futuro", la campagna referendaria dei GD

BANNER_Referendum_185x115
AVELLINO - Domani, 19 Maggio, la Segreteria Provinciale dei Giovani Democratici di Avellino darà il via alla Campagna Referendaria "Pensiamo al Futuro". Alle ore 15:00 presso il Coordinamento Provinciale del Partito Democratico di via Tagliamento, avrà luogo una conferenza stampa per coinvolgere gli organi di informazione, mentre a seguire, alle ore 17:00 è stata organizzata una riunione con tutti i segretari dei 45 circoli GD presenti in provincia per discutere in maniera approfondita delle tematiche riguardanti i quattro

quesiti referendari che il 12 e 13 Giugno saranno posti ai cittadini e per la distribuzione del materiale. A dar forza al messaggio che i Giovani Democratici della Provincia di Avellino intendono lanciare, interverranno Michele Grimaldi, Segretario Regionale nonché Responsabile Nazionale Saperi e Mezzogiorno ed Andrea Casu, Responsabile Nazionale Ambiente e Beni Comuni, entrambi impegnati alacremente da diversi mesi su tutto il territorio nazionale per cementare nelle idee e nella linea politica l'intera organizzazione.
"Dopo aver lavorato per oltre un mese sui contenuti e sul materiale da distribuire in tutta la nostra Provincia, siamo finalmente pronti a partire – sostiene il Responsabile Provinciale Ambiente e Green Economy, Amerigo Ferrara – l'obiettivo che ci siamo prefissati è quello di informare e sensibilizzare il più possibile i cittadini attraverso i circoli dei Giovani Democratici, la rete dei comitati e delle associazioni, per creare un substrato culturale ottimale rispetto ai temi ed ai quesiti che saranno proposti nei Referendum Abrogativi del 12 e 13 Giugno. Nutriamo la consapevolezza – conclude Amerigo Ferrara - che la partita referendaria abbia un'importanza epocale e rappresenti l'ultima vera chance che avranno a disposizione gli italiani per alzare la testa rispetto ad un evidente gap di democrazia che il nostro Paese vive ormai da troppo tempo, e proprio per questo, va affrontata seriamente a prescindere dall'appartenenza politica o partitica. In vista di questa campagna referendaria, è stata nostra premura allestire una consistente piattaforma mediatica, già on-line da qualche settimana: www.pensiamoalfuturo.blogspot.com che costituirà un vero e proprio supporto informativo per le comunità della nostra provincia. Ringraziamo Michele Grimaldi ed Andrea Casu per aver accettato fin da subito di supportarci in questa nostra campagna di sensibilizzazione sociale."
"Andare al voto è un nostro diritto ed un atto di responsabilità – sostiene la Responsabile Provinciale Politiche Sociali, Sabrina Polcari – si tratta di cogliere una vera opportunità di Democrazia in un momento in cui il nostro governo preferisce tutelare interessi personalistici piuttosto che i diritti fondamentali di ogni singolo individuo. I Giovani Democratici della Provincia di Avellino e non sono ben consapevoli che le emittenti televisive non daranno lo spazio opportuno ai Referendum, per questo motivo abbiamo messo su una campagna informativa solida, per divulgare il più possibile un messaggio equo che deve far riflettere i cittadini di tutte le comunità. Rivolgo – conclude Sabrina Polcari – un appello all'organizzazione tutta per un maggior impegno in questa fase, con la speranza che si riescano a convogliare energie sane per gli importanti appuntamenti di Giugno"
"Ritengo sia fondamentale – sostiene il Responsabile Provinciale Legalità e Anticamorra, Giovanni Di Gennaro – il raggiungimento del quorum degli aventi diritto al voto e la nostra Provincia può e deve fare la propria parte. I Giovani Democratici metteranno in essere quante più iniziative possibili su scala provinciale per creare opinione a tal riguardo e per illuminare quel cono d'ombra di illegalità figlio di un conflitto di interessi mai risolto che, anche in occasione dei Referendum, sta giocando un ruolo predominante nel boicottare strumentalmente il diritto al voto. Sono sicuro – conclude Giovanni Di Gennaro – che la nostra Provincia risponderà bene alla nostra sollecitazione, rivolta a costruire argini sicuri per il nostro futuro."

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna