• Irpino.It
  • Home
  • Politica
  • Attualità
  • Cultura
  • Cronaca
  • Città
  • Territori
  • Sport
  • Multimedia
  • Speciali

Dom07052020

Last updateVen, 15 Gen 2016 10pm

Font Size

SCREEN

Profile

Layout

Menu Style

Cpanel

Feed

Back Sei qui: Home Attualità Tutte le Notizie Italia Frana Montaguto. Emergenza finita, l'esercito va via. A luglio gli appalti

Frana Montaguto. Emergenza finita, l'esercito va via. A luglio gli appalti

montaguto_cerimonia_esercito_185x115
Montaguto (AV) - Conferenza dei servizi per approvare due nuovi progetti per tenere sotto controllo la frana e cerimonia di congedo dei militari che per oltre un anno hanno gestito l'emergenza. Sono questi i due eventi che la comunità di Montaguto ha vissuto con grande interesse ed emozione nella giornata di oggi. "La conferenza dei servizi -  ha spiegato l'ingegnere Nicola dell'Acqua - ha approvato due progetti che erano già pianificati la scorsa estate; il primo riguarda il consolidamento del piede della frana e il secondo la realizzazione di una batteria di pozzi

per prelevare l'acqua a monte. Per il primo progetto la spesa preventivata è di circa 3 milioni di euro, per il secondo 600 mila euro . Nel corso della conferenza è stata raggiunta una piena intesa tra i vari enti. Si è parlato anche della possibilità di recuperare l'acqua a monte per distribuirla per uso potabile. Le opere sono finanziate dalle risorse ( circa 19 milioni di euro) messe a disposizione lo scorso anno del Capo della Protezione Civile Bertolaso. Contiamo di appaltare i lavori entro il 15 luglio, in modo da avviare gli interventi entro la stessa data". Per l'ingegnere Angelo Pepe, la protezione civile deve completare le attività in corso, poi quelle approvate  e presidiare sul corpo frana.  Insomma l'emergenza è davvero finita.  Probabilmente proprio questa condizione ha comportato la fine dell'intervento dell'esercito a Montaguto. Lo hanno ribadito, tra l'altro,  sia il colonnello Augusto Candido, comandante dell'undicesimo genio guastatori di Foggia, che  il generale Mario Ruggiero, comandante della Brigata Corazzata Pinerolo nel corso di una  cerimonia alla quale  hanno partecipato la fanfara militare,  reparti schierati,  tutti i sindaci del comprensorio, rappresentanti delle istituzioni e la popolazione residente. A ricordo della presenza dei militari a Montaguto, dopo l'inno nazionale,  è stata anche scoperta una pietra monolitica, recuperata nel corpo della frana, sulla quale è stata apposta una targa

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna