• Irpino.It
  • Home
  • Politica
  • Attualità
  • Cultura
  • Cronaca
  • Città
  • Territori
  • Sport
  • Multimedia
  • Speciali

Ven11272020

Last updateVen, 15 Gen 2016 10pm

Font Size

SCREEN

Profile

Layout

Menu Style

Cpanel

Feed

Back Sei qui: Home Attualità Tutte le Notizie Italia MORTE DULBECCO. NICOLAIS (CNR): AMAVA L'UMANITA'

MORTE DULBECCO. NICOLAIS (CNR): AMAVA L'UMANITA'

LUIGI_nicolais_CNR_185X115
ROMA - "Con la morte di Renato Dulbecco - dichiara il Presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche, prof. Luigi Nicolais - la comunità scientifica mondiale perde uno dei suoi più autorevoli testimoni. Curioso, rigoroso, ottimista, aperto ai giovani e all'integrazione fra saperi diversi, era riuscito, soprattutto attraverso il Progetto Genoma, ad avvicinare e a chiarire alla gente il ruolo e la funzione sociale del lavoro dello scienziato. Voglio ricordare con orgoglio e commozione che la sua avventura, professionale e umana, ha vissuto al CNR una tappa fondamentale. 

Per Dulbecco – prosegue il Presidente Nicolais - la ricerca scientifica è stata una testimonianza d'amore verso l'umanità, una delle più alte forme di solidarietà. Non si è mai sottratto alle polemiche, neanche a quelle per le possibili strumentalizzazioni del suo operare lungo i delicati e fragili confini di quella che oggi conosciamo come bioetica. È andato coerentemente avanti, portando la sua testimonianza anche in contesti molto diversi da quelli consueti per uno scienziato del suo livello, senza imbarazzo alcuno ma anzi con la semplicità e l'autoironia che contraddistinguono i grandi.

Dobbiamo impegnarci, ciascuno per la propria parte, nelle nostre istituzioni, affinché questa sua lezione non vada dispersa. La sua attenzione verso i giovani e il senso che ha saputo dare al suo lavoro di scienziato devono trovare la loro continuità in tutti noi ricercatori".

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna