• Irpino.It
  • Home
  • Politica
  • Attualità
  • Cultura
  • Cronaca
  • Città
  • Territori
  • Sport
  • Multimedia
  • Speciali

Lun05232022

Last updateVen, 15 Gen 2016 10pm

Font Size

SCREEN

Profile

Layout

Menu Style

Cpanel

Feed

Back Sei qui: Home Città Tutte le Notizie Ariano Irpino Attualità ARIANO. SINDACO CHIEDE DI RIMUOVERE GHIACCIO DAI CORNICIONI

ARIANO. SINDACO CHIEDE DI RIMUOVERE GHIACCIO DAI CORNICIONI

Stalattiti_di_ghiaccio_185X115
ARIANO IRPINO (AV) - Il Sindaco di Ariano Irpino, Antonio Mainiero, chiede collaborazione ai cittadini non solo per liberare i marciapiedi dalla neve e dal ghiaccio, ma anche per pulire tetti, grondaie e balconi dagli accumuli di neve e dalle pericolosissime stalattiti di ghiaccio. Visto che la neve sta dando una tregua è l'occasione giusta- prima che riprenda a nevicare- per ottemperare all'Ordinanza n° 7 del 3 febbraio 2012 in cui il Sindaco invita i cittadini proprietari, conduttori e/o amministratori di condomini di edifici privati prospicienti aree soggette a pubblico passaggio ad attivarsi con

responsabilità e collaborazione ad eliminare proprio tali pericoli per i pedoni.

"Considerata la necessità- si legge tra l'altro nell'ordinanza- di evitare pericoli al transito dei pedoni sulla pubblica via e di garantire la relativa sicurezza durante le nevicate;

rilevato che l'accumulo di neve sui marciapiedi e sui tetti può rappresentare un notevole pregiudizio alla sicurezza, costituendo per i passanti su ogni strada aperta al pubblico passaggio un pericolo costante;

visto l'art. 54 del Decreto Leg.vo n. 267/2000;

visto il Nuovo Codice della Strada di cui al Decreto Leg.vo 285/92 e s.m.i. e relativo Regolamento di Esecuzione e di attuazione approvato di cui al D.P.R.6.12.199 n.495;

ritenuto opportuno adottare i relativi provvedimenti;

il Sindaco ordina:

 

a tutti i proprietari, conduttori e/o amministratori di edifici privati prospicienti aree soggette a pubblico passaggio, durante e/o dopo la caduta della neve:
di sgomberare dalla neve i marciapiedi e i passaggi pedonali lungo tutto il fronte prospiciente gli edifici o i negozi; in mancanza di marciapiede l'obbligo si intende riferito allo sgombero di un metro dal fronte dei fabbricati;
di depositare la neve sul bordo del marciapiede o comunque in modo tale che non invada la carreggiata e non ostruisca gli scarichi e i pozzetti stradali;
di rimuovere tempestivamente i ghiaccioli o accumuli di neve formatisi sulle gronde, sui balconi o terrazze, o su altre sporgenze, ad evitare, in caso di caduta, sulle aree di pubblico utilizzo, gravi pregiudizi per l'incolumità delle persone e danni alle cose;
di non lasciare in sosta i veicoli in spazi sottostanti alberature che possono subire danni per il carico della neve, precisando che in tal caso l'Amministrazione non risponderà dei danni subiti".

 

Il Sindaco dispone, inoltre, in caso di necessità, l'adozione del divieto di sosta, con la rimozione forzata, a tutti i veicoli parcheggiati su spazi pubblici, al fine di agevolare le operazioni di sgombero della neve o lo svolgimento di eventuali interventi straordinari disposti per fini di pubblico interesse.

Il Sindaco incarica il Comando di Polizia Municipale e l'Ufficio Tecnico- Settore Patrimonio di adottare i necessari ed ulteriori provvedimenti e di vigilare sull'attuazione dell'Ordinanza.

Infine il Sindaco invita tutta la cittadinanza ad assumere un comportamento responsabile e collaborativo finalizzato a limitare al massimo i disagi conseguenti all'emergenza in atto.