• Irpino.It
  • Home
  • Politica
  • Attualità
  • Cultura
  • Cronaca
  • Città
  • Territori
  • Sport
  • Multimedia
  • Speciali

Sab11292014

Last updateMar, 26 Ago 2014 12pm

Font Size

SCREEN

Profile

Layout

Menu Style

Cpanel

Feed

Back Sei qui: Home Città Tutte le Notizie Ariano Irpino Attualità ARIANO. ROBERTA PURCARO SCRIVE UNA LETTERA APERTA AL SINDACO

ARIANO. ROBERTA PURCARO SCRIVE UNA LETTERA APERTA AL SINDACO

purcaro_roberta_185X115
ARIANO IRPINO (AV) - Gentile sig. Sindaco, è dai tempi della questione ambientale che non prendo carta e penna per scrivere ad un giornale. Le ragioni sono, se vogliamo, note: il fallimento di quella sacrosanta battaglia mi ha trasformata in una sorta di disadattata sociale insofferente e poco incline al dialogo. Tuttavia, l'impulso di scrivere è tornato prepotentemente a farsi sentire quando, domenica 5 febbraio, ho letto sul sito wwwcittàdiariano.it la sua risposta alle dichiarazioni rese, il giorno prima, dal segretario del PD avv. Domenico Carchia. Sia dal punto di vista umano che politico, le sue

dichiarazioni mi hanno indignata non poco. Sia chiaro da subito che io non simpatizzo affatto per il Partito Democratico né a livello locale che nazionale(e le ragioni sono sempre da ricercare nella passata questioni rifiuti) le dico però che sarebbe finalmente ora che lei, la sua giunta, i suoi consiglieri, i suoi elettori e quant'altro prendiate coscienza del fatto che, in questo paese, non tutti abbiamo nel DNA la predisposizione ad elemosinare incarichi e posti di lavoro o ad effettuare mesti pellegrinaggi della speranza. Sul piano umano, so riconoscere all'avv. Carchia la mia stessa, e di tante altre persone, capacità di essersi fatto da solo con risultati abbastanza soddisfacenti. D'altro canto, questa capacità non gliela aveva riconosciuta anche lei in qualità di assessore dell'amministrazione Gambacorta allorchè fu deciso di nominarlo difensore del Comune nella causa di Difesa Grande? Anche dal punto di vista politico, la sua risposta è stata per me una grande delusione. La ricordo delfino brillante della vecchia Democrazia Cristiana, un partito, sia chiaro a tutti, che conosceva e applicava proficuamente i fondamenti della dialettica politica, la ritrovo tristemente sprofondato in un processo di pelusizzazione o santorizzazione che la porta a parlare solo in termini di incarichi, spartizioni, inciuci. Mi spiego meglio: a fronte del diritto di cronaca politica che l'avv. Carchia esercita, lei risponde affermando che lo stesso è in cerca della possibilità di procacciarsi clienti per citare il Comune (ma la sua non è una calunnia?). Mi creda: questa capacità di far si che l'occasione faccia l'uomo ladro è tipica di alcune delle persone che si è messo in maggioranza, e probabilmente di molti dei suoi elettori che già pregustano la possibilità, laddove abbiano subito effettivamente dei danni, di tirar fuori qualcosa di buono da questa straordinaria emergenza neve. L'ultima considerazione è su ciò che lei ha detto a proposito dei lavoratori strenuamente impegnati in questi giorni. Sono la prima a ringraziare chi si sta prodigando per riportare la situazione del paese alla normalità ma la pregherei di non commettere , anche lei, l'errore di considerare eroe chi fa semplicemente il proprio dovere e, suppongo, per tale motivo percepisca anche uno stipendio.
Roberta Purcaro

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna