• Irpino.It
  • Home
  • Politica
  • Attualità
  • Cultura
  • Cronaca
  • Città
  • Territori
  • Sport
  • Multimedia
  • Speciali

Sab12142019

Last updateVen, 15 Gen 2016 10pm

Font Size

SCREEN

Profile

Layout

Menu Style

Cpanel

Feed

Back Sei qui: Home Città Tutte le Notizie Ariano Irpino Attualità ARIANO. ORDINE FORENSE. CARMINE MONACO UNICO ELETTO AL PRIMO TURNO

ARIANO. ORDINE FORENSE. CARMINE MONACO UNICO ELETTO AL PRIMO TURNO

carmine_monaco_pres_ordine_forense_ariano_2011_185x115
Ariano Irpino (AV) – Carmine Monaco è l'unico consigliere eletto al primo torno per il rinnovo del consiglio dell'Ordine Forense. Non aveva presentato la lista ma ha raggiunto 157 voti su 283 votanti. Questo gli dà la certezza di essere consigliere. Per eleggere i consiglieri, infatti, lo statuto prevede che al primo turno si considerano eletti solo i candidati che superano il 50% più uno dei voti. Alla spalle di Monaco c'è Giancarlo Di Gregorio con 131 voti, poi Francesco Capobianco con 129, Pasqaule Giovannelli con 130 e Giuseppe Romano con 124. Tutto rinviato al ballottaggio quando gli avvocati

torneranno a votare per eleggere il resto del consiglio. In quella sede non ci sarà più il quorum e risulteranno consiglieri gli 8 più votati. Una situazione di massima incertezza. Stando a quanto emerso dalle votazioni di ieri, nei primi 10 ci sarebbero 4 uomino di Monaco, 5 di Giovannelli e 1 di Capobianco. Ovviamente si tratta di pure congetture, perché chi ha votato Monaco al primo turno potrà esprimere il suo voto in favore di altri, quindi le carte in tavola potrebbero rimescolarsi in modo decisivo. Intanto Carmine Monaco non rilascia dichiarazioni ufficiali. Da fonti vicine al presidente uscente si apprende che già nella serata di ieri ci sarebbe stata una riunione per definire le strategie del gruppo ed eventuali apparentamenti. Intanto Monaco incassa la fiducia di più del 50% degli avvocati, dato questo che sicuramente va iscritto al suo operato, sopratutto alla luce del fatto che più del 50% dei consiglieri uscenti gli era contro. Quindi da una parte c'è il solito establishment, sponsorizzato dalla politica e dall'altro l'uomo che da solo contro tutti piace alla maggioranza della base degli avvocati. La campagna elettorale è stata aspra e fino ad ieri sera c'erano movimenti politici che tempestavano gli aderenti nei vari paesi per perorare la causa di uno dei candidati che, in realtà, troppo bene non è andato. Intanto tutto ritorna in gioco con il ballottaggio di martedì sette febbraio.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna