• Irpino.It
  • Home
  • Politica
  • Attualità
  • Cultura
  • Cronaca
  • Città
  • Territori
  • Sport
  • Multimedia
  • Speciali

Dom11292020

Last updateVen, 15 Gen 2016 10pm

Font Size

SCREEN

Profile

Layout

Menu Style

Cpanel

Feed

Back Sei qui: Home Città Tutte le Notizie Ariano Irpino Attualità TRIBUNALE. LUPARELLA A IANNICIELLO: ATTENTO AI CAMPANILISMI!

TRIBUNALE. LUPARELLA A IANNICIELLO: ATTENTO AI CAMPANILISMI!

marcello-luparella_185x115
ARIANO IRPINO (AV) - "Proprio all'indomani della costruttiva riunione del Consiglio Comunale di Ariano Irpino, che ha deciso di coinvolgere tutti i Comuni del Circondario nella difficile lotta per la difesa del Tribunale, arriva l'estemporanea dichiarazione, del sindaco di Grottaminarda Ianniciello - dichiara Marcello Luparella dell'OUA -, come se la decisione dipendesse da lui, propone l'accorpamento dei Tribunali di Sant'Angelo dei Lombardi ed Ariano Irpino individuandone la sede, guarda un po', nel Comune di Grottaminarda, ed assicurando che resta suo intendimento, bontà sua,

" incontrare i presidenti dei due tribunali, i due procuratori, i presidenti dei rispettivi fori, unitamente ai sindaci di Ariano e Sant'Angelo"..
Sarebbe il caso di spiegare ad Ianniciello che non è questo il momento dei logori campanilismi né tantomeno delle fughe in avanti. Il problema è in questa fase un po' più delicato, come più volte sottolineato dal Consiglio dell'Ordine degli Avvocati, sia di S. Angelo dei Lombardi che di Ariano Irpino. Occorre infatti confrontarsi seriamente con la legge delega e con i "paletti" da essa fissati, cercare di incidere a livello centrale sui criteri di revisione della geografia giudiziaria (che riguarderà l'Italia intera e si fonderà su criteri unitari ed omogenei), dimostrare con numeri che i Tribunali minori sono virtuosi e garantiscono, meglio di quelli grandi, la celere amministrazione della Giustizia, sottolineare il principio, più volte espresso dall'OUA, che la soppressione dei Tribunali c..d minori deve essere preceduta, pena la paralisi dell'intero sistema, da una seria redistribuzione dei territori che ricadono nei vari Tribunali.
Su questa strada si stanno muovendo per il momento i Consigli dell'Ordine ed i rispettivi Comuni capofila, che già hanno inviato dossier e dati statistici al Ministero e agli altri organismi competenti. Su questa strada dovranno continuare a muoversi tutti i Sindaci del Circondario, chiamati a raccolta, per ciò che riguarda il Tribunale di Ariano Irpino, dal Sindaco Mainiero e dal Presidente degli Avvocati arianesi Monaco.
Innescare già da questo momento la solita lotta tra poveri non ha alcun senso, se non quello di garantire l'immediato fallimento di ogni iniziativa unitaria".

avv. Marcello Luparella
Delegato Nazionale Organismo Unitario dell'Avvocatura