• Irpino.It
  • Home
  • Politica
  • Attualità
  • Cultura
  • Cronaca
  • Città
  • Territori
  • Sport
  • Multimedia
  • Speciali

Ven11272020

Last updateVen, 15 Gen 2016 10pm

Font Size

SCREEN

Profile

Layout

Menu Style

Cpanel

Feed

Back Sei qui: Home Città Tutte le Notizie Ariano Irpino Attualità Eolico Camporeale. Si tenta la modifica del piano urbanistico per l'insediamento

Eolico Camporeale. Si tenta la modifica del piano urbanistico per l'insediamento

valle_miscano7_185x115
ARIANO IRPINO (AV) - Presto una variante al Piano urbanistico e al Piano Energetico potrebbe approdare in consiglio. "Su proposta del Consigliere Antonio Savino e dal suo gruppo politico è stata approvata la proposta di procedere in tempi brevissimi, dando mandato all'Ufficio Tecnico comunale, ad approntare una variante al Piano Urbanistico, che, anche alla luce delle nuove normative, superi alcune discrepanze con il Piano Energetico" recita una nota del Comune. 

La questione riguarda, sostanzialmente, le aree "agricole di tutela" e quindi la zona a nord est di Ariano, dove attualmente il Piano urbanistico non consente lo sviluppo di impianti che producano energie alternative. Secondo gli amministratori ci sarebbe necessità di rendere compatibili i due piani e favorire, quindi, in questa difficile fase economica congiunturale, occasioni di sviluppo ed opportunità occupazionali. Ma l'opposizione è di tutt'altro avviso. Già da tempo gli ambientalisti, e gli abitanti della zona, su questa questione sono sul piede di guerra, perché l'area è interessata da diverse emergenze storico-culturali, anche vincolate dai Beni Ambientali e Monumentatli, e la sua vocazione, quindi, è a tutt'altro utilizzo. Sul territorio di Ariano, le discariche  di Difesa Grande e Putarza hanno distrutto l'immagine, e le possibilità di sviluppo, dell'agricoltura in quella zona. Sull'altro versante, verso la valle Ufita si immagina uno sviluppo industriale con la ferrovia ed il centro logistico. Verso Apice  l'agricoltura è impraticabile per la morfologia del territorio, l'unica zona dove si può sviluppare il connubio agricoltura-beni culturarli è nel nord-est, cioè  in valle del Miscano. In quella zona ci sono i siti archeologici di Aequm Tuticum e La Strarza. Il Tratturo Pescasserli - Candela e l'Antica Appia Traiana. Un vero e proprio giacimento culturale. Ora arriva la proposta di disseminarla di impianti per la produzione energetica. Per la prima volta le pale eoliche tentano di scendere dai crinali inospitali per "aggredire" le aree che già hanno una vocazione produttiva. Su questo l'opposizione avrebbe già pronto un dossier. 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna