• Irpino.It
  • Home
  • Politica
  • Attualità
  • Cultura
  • Cronaca
  • Città
  • Territori
  • Sport
  • Multimedia
  • Speciali

Ven11272020

Last updateVen, 15 Gen 2016 10pm

Font Size

SCREEN

Profile

Layout

Menu Style

Cpanel

Feed

Back Sei qui: Home Città Tutte le Notizie Ariano Irpino Attualità Ariano. Variante Ponnola. Gara aggiudicata definitivamente

Ariano. Variante Ponnola. Gara aggiudicata definitivamente

ariano_ponte_tre_torri_185x115
ARIANO IRPINO (AV) - La Provincia di Avellino ha aggiudicato in via definitiva i lavori per la realizzazione della bretella viaria che da località Manna raggiungerà la variante alla ss 90 all'altezza di località Ponnola. Si è aggiudicata i lavori l'impresa PREVE con un ribasso d'asta dell'11,700%. I lavori ammontano a circa 24 milioni di euro con i quali si dovrà costruire l'asse viario in grado decongestionare la viabilità ordinaria

del rione Cardito con una direttrice esterna destinata al traffico pesante e di lungo raggio. Un intervento fondamentale per l'urbanistica e per la viabilità della città di Ariano. Oggi, infatti, si registrano notevoli difficoltà al traffico dall'incrocio di Rione San Pietro fino all'imbocco della variante di Tre Torri per la sovrapposizione del traffico urbano con quello di più lungo raggio in transito sulla statale 90. Si pone rimedio alle conseguenze dell'assenza di una pianificazione urbanistica che, nel passato, ha, di fatto, creato l'imbuto di Cardito. Permettere l'espansione urbanistica residenziale lungo una Strada Statale, infatti, ha determinato la sovrapposizione di flussi di traffico urbani a quelli normalmente in transito sulla strada che collega aree extraurbane. Un errore quasi fatale in un'area dove non è possibile aumentare la larghezza della carreggiata per via delle costruzioni che sorgono a limite della strada già esistente. Una situazione abbastanza comune nelle organizzazioni urbanistiche italiane, sopratutto del centro-nord, che ha determinato la nascita di un sistema infrastrutturale che, più che pianificare i migliori assetti moderni produttivo-residenziali, ha dovuto porre rimedi ai guasti creati in precedenza (essendoci la necessità di decongestionare il traffico ma anche di ridurre la concentrazione di polveri sottili nell'aria nelle aree residenziali che sono dannose per l'uomo). Probabilmente il fenomeno è dovuto all'evoluzione storica dell'Italia che ha determinato insediamenti umani distribuiti su tutto il suo territorio. Questa è stata sicuramente una concausa delle richieste dei cittadini di arterie di comunicazione nelle aree di residenza. In nord e sud America, invece, dove gli insediamenti umani sono molto più recenti e meno stratificati, l'espansione delle città ha seguito i criteri dell'urbanistica moderna, creando abitati più funzionali, anche se meno affascinanti sul piano della stratificazione abitativa e dell'evoluzione quasi "casuale" dei fabbricati.   

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna