• Irpino.It
  • Home
  • Politica
  • Attualità
  • Cultura
  • Cronaca
  • Città
  • Territori
  • Sport
  • Multimedia
  • Speciali

Gio12032020

Last updateVen, 15 Gen 2016 10pm

Font Size

SCREEN

Profile

Layout

Menu Style

Cpanel

Feed

Back Sei qui: Home Città Tutte le Notizie Ariano Irpino Attualità Un gruppo del forum contesta il documento dei partiti giovanili

Un gruppo del forum contesta il documento dei partiti giovanili

ariano_forum_giovent_185x115
ARIANO IRPINO (AV) - L'otto Gennaio 2011 si sono svolte le votazioni per i candidati al consiglio del Forum della Gioventù del Comune di Ariano. L'elezione ha avuto un grandissimo successo con 700 votanti circa. I neo-consiglieri, uniti ai rappresentanti delle scuole, formeranno il Consiglio del Forum, che nella prima assemblea eleggerà il presidente e la segreteria. Venerdì mattina è stato diffuso 

un comunicato firmato da otto membri del Forum. Nel documento si parlava anche a nome di rappresentanze partitiche giovanili del PD, UDC, Rifondazione comunista e Sinistra Ecologia Libertà. Questo gesto ha suscitato sdegno e preoccupazione in altri membri del Forum che invece ritengono che il forum debba rimanere lontano dai partiti. Un dibattito che è destinato a far parlare a lungo. "E' stata data al Forum una forte connotazione partitica - è l'opinion espressa dal gruppo apartitico-, un organismo che si è sempre distinto per la sua natura politica, ma assolutamente apartitica. E' un gesto vergognoso e irresponsabile da parte di questi membri del Forum e dei partiti politici che si sono prestati a questo gioco. In questo modo viene snaturato il principio fondante del Forum, che è la partecipazione dei giovani alle attività della propria città senza preconcetti e senza partiti. Si chiede ai membri del Forum, protagonisti di questo gesto senza senso, di tornare sui propri passi e riflettere sugli scopi del Forum che non sono certo le alleanze e gli scontri fra partiti politici. Se qualche membro del Forum ha voglia fare di politica è liberissimo di farlo all'interno di un partito politico o con una candidatura al Consiglio Comunale. Forse qualche membro del Forum ha confuso il Consiglio del Forum con quello Comunale". Inoltre i consiglieri che rifiutano l'entrate dei partiti nel Forum specificano "che non si tratta di un dissenso pregiudizievole o di un dissenso verso le persone, ma un fortissimo no al trasformare il Forum in un organo partitico dove le logiche di potere sostituiscano i valori sani della politica e dell'attivismo giovanile".