• Irpino.It
  • Home
  • Politica
  • Attualità
  • Cultura
  • Cronaca
  • Città
  • Territori
  • Sport
  • Multimedia
  • Speciali

Lun05232022

Last updateVen, 15 Gen 2016 10pm

Font Size

SCREEN

Profile

Layout

Menu Style

Cpanel

Feed

Back Sei qui: Home Città Tutte le Notizie Ariano Irpino Attualità ARIANO. ORDINE FORENSE. LA SPUNTA CARMINE MONACO CON UN 6 A 3

ARIANO. ORDINE FORENSE. LA SPUNTA CARMINE MONACO CON UN 6 A 3

carmine_monaco_pres_ordine_forense_ariano_2011_185x115
ARIANO IRPINO (AV) - Si è svolto ieri pomeriggio il ballottaggio per il rinnovo dell'ordine forense. Gli avvocati del foro di Ariano sono stati chiamati a scegliere il nuovo direttivo. Alla fine dello scrutinio sono risultati eletti Giancarlo Di Gregorio con 160 voti, Giuseppe Romano con 160 voti, Francesco Capobianco con 157 voti, Franca Iacoviello con 144 voti, Antonio Grasso con 127 voti, Lorenzo Assanti con 120 voti, Luigi Marraffino con 119 voti e Pasquale Giovannelli con 117 voti. Alla fine di una lunga competizione l'ha spuntata la cordata tra Carmine Monaco, presidente uscente ed eletto già al

primo turno, e Francesco Capobianco. Infatti a questa lista vanno sei dei nove consiglieri dell'ordine. Scontata quindi la rielezione di Carmine Monaco. Non ce l'ha fatta la lista di Pasquale Giovannelli a disarcionare il presidente uscente. E' stata una competizione a tratti dura che ha visto fronteggiarsi due schieramenti di avvocati che spesso si sono divisi sulle scelte in un momento decisamente delicato per il Tribunale di Ariano Irpino che rischia la soppressione. Intanto nei prossimi giorni si andrà alla formalizzazione dell'elezione di Carmine Monaco. Il presidente, infatti, viene eletto dal consiglio. "E' stato un risultato lusinghiero, anzi più che lusinghiero – dichiara Carmine Monaco a scrutinio appena terminato – a dimostrazione che il lavoro è stato proficuamente avviato ed è stato ampiamente condiviso dalla maggioranza dei colleghi". Monaco getta acqua sul fuoco a proposito delle divisioni tra gli avvocati. "Finite le elezioni, dobbiamo lavorare insieme – dice - non abbiamo fatto una battaglia ma una competizione nella quale siamo diretti tutti verso lo stesso traguardo. Ora nel più breve tempo possibile convocheremo l'assemblea per metterci a lavoro sulle problematiche serie che affliggono il nostro Tribunale".
Nella competizione ha sorpreso l'affermazione netta del giovane avvocato Giancarlo Di Gregorio che è risultato primo degli eletti insieme a Giuseppe Romano. "Sono felicissimo del risultato – dichiara Di Gregorio – che è era già stato eccezionale al primo turno. Si tratta di un risultato che va ad onore e merito di tutta la squadra, anche perché tutti siamo andati oltre i cento voti. Considerando che non avevamo presentato la lista al primo turno la soddisfazione è doppia. Ovviamente ha inciso favorevolmente anche l'accordo con la lista dell'avvocato Capobianco. Speriamo di riuscire a continuare a lavorare per salvaguardare il Tribunale. Abbiamo dei contatti con il Ministero e lavoreremo per portarli avanti. Sono sicuro che questo lo faremo tutti insieme perché il Consiglio dell'Ordine non è un consiglio comunale dove c'è una maggioranza e un'opposizione, siamo tutti uguali e lavoriamo per il medesimo obiettivo".