• Irpino.It
  • Home
  • Politica
  • Attualità
  • Cultura
  • Cronaca
  • Città
  • Territori
  • Sport
  • Multimedia
  • Speciali

Dom04112021

Last updateVen, 15 Gen 2016 10pm

Font Size

SCREEN

Profile

Layout

Menu Style

Cpanel

Feed

Back Sei qui: Home Città Tutte le Notizie Avellino Attualità Ariano. Parcheggi rosa, i complimenti di Mimma Lo Mazzo

Ariano. Parcheggi rosa, i complimenti di Mimma Lo Mazzo

Scaperrotta_con_cartello_185x115
ARIANO IRPINO (AV) - La Consigliera di Parità della Provincia di Avellino, Mimma Lo Mazzo, esprime apprezzamento per l'alto senso civico mostrato dall'Amministrazione comunale di Ariano Irpino per l'adozione delle "strisce rosa" per le mamme in dolce attesa e dei "voucher Inps", strumento di accompagnamento per giovani lavoratori e si complimenta con il Sindaco Antonio Mainiero, con il Consigliere Alessandro Scaperrotta, con l'Assessore Giuseppe Mastandrea e con l'intero Consiglio comunale. 

"Si tratta di buone prassi e buoni esempi che vanno mostrati al territorio- afferma la Consigliera di Parità- I miei complimenti al consigliere Scaperrotta per aver proposto l'istituzione anche presso il Comune di Ariano degli stalli rosa dedicati alle donne in maternità e con figli a carico, questo sta a significare che la maternità sta acquistando quel valore che le è dovuto, quel valore sociale che deve appartenere a tutta la società nella sua interezza. In pratica è la società che si deve far carico della maternità. Spero che l'Amministrazione continui su questa strada, intraprendendo iniziative serie e concrete per agevolare il percorso delle donne che sono costrette a gestire il loro tempo tra la cura della famiglia, dei figli e spesso e volentieri il lavoro. Apprezzo, allo stesso modo, il fatto che il Consiglio di Ariano abbia adottato i famosi voucher, è il primo comune della provincia. Si tratta di una potente forma di inclusione sociale e nel mondo del lavoro delle donne e di una potente forma di agevolazione nel dare aiuto alle donne nella conciliazione della vita del lavoro e della vita di cura, oltre a rappresentare uno strumento contro l'emersione del lavoro nero. Sappiamo bene che se si deve prendere una colf per una settimana non la si andrà mai ad assicurare o se si deve utilizzare un ragazzo per tenere in ordine il giardino non gli si vanno a versare i contributi, invece con i vaucher resta in regola sia il datore di lavoro dal punto di vista contributivo, sia il lavoratore o la lavoratrice che avranno versati contributi, antinfortunistica".