• Irpino.It
  • Home
  • Politica
  • Attualità
  • Cultura
  • Cronaca
  • Città
  • Territori
  • Sport
  • Multimedia
  • Speciali

Dom08142022

Last updateVen, 15 Gen 2016 10pm

Font Size

SCREEN

Profile

Layout

Menu Style

Cpanel

Feed

Back Sei qui: Home Città Tutte le Notizie Avellino Cronaca Mugnano. Giovane ucraino sorpreso a rubare oro in un'abitazione

Mugnano. Giovane ucraino sorpreso a rubare oro in un'abitazione

Carabinieri auto laterale 315x230

BAIANO (AV) - I Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino, a seguito di predisposti servizi preventivi e d'intensificazione del controllo del territorio volti anche al contrasto dei furti in abitazioni, ieri sera hanno arrestato a Mugnano del Cardinale un 28enne pregiudicato di origine croata, residente in un campo nomadi di Scampia (Na), per concorso in furto aggravato in abitazione.

Il giovane, già noto alle forze dell'ordine, si è introdotto, dopo aver rotto vari infissi, in un'abitazione di Mugnano del Cardinale di proprietà di una 23enne del posto, lasciata momentaneamente incustodita, e si é impossessato di numerosi oggetti d'oro.

I rumori hanno attirato l'attenzione dei passanti che hanno telefonato ai Carabinieri, i quali si trovavano già in forze non molto lontani dal luogo segnalato.
Può dirsi questo il classico esempio di "sicurezza partecipata" che risulta in materia di prevenzione l'arma vincente.
Pertanto, l'aliquota radiomobile e del nucleo operativo dei Carabinieri della Compagnia di Baiano giunti subito sul posto, hanno circondato la zona e bloccato il croato mentre tentava di allontanarsi a bordo di un'autovettura di media cilindrata, insieme a due complici che sono riusciti a far perdere le tracce.
Le indagini per individuare questi ultimi sono tuttora in corso.
Sull'auto dell'arrestato sono stati rinvenuti guanti, berretti, materiale da scasso e una sostanza liquida verosimilmente soluzione di cloroformio, contenuta in un piccolo contenitore di vetro. La stessa sarà inviata nei laboratori specializzati per essere analizzata.
Gli atti sono stati inviati alla Procura della repubblica di Avellino, diretta dal dott. Angelo DI POPOLO, che coordina le indagini affidate al Sost., dott. PATSCOT.
L'arrestato è stato tradotto nel carcere di Avellino.