• Irpino.It
  • Home
  • Politica
  • Attualità
  • Cultura
  • Cronaca
  • Città
  • Territori
  • Sport
  • Multimedia
  • Speciali

Ven12062019

Last updateVen, 15 Gen 2016 10pm

Font Size

SCREEN

Profile

Layout

Menu Style

Cpanel

Feed

Back Sei qui: Home Cronaca Tutte le Notizie Campania Grottaminarda. Lite tra due famiglie, in otto finiscono in manette per rissa aggravata

Grottaminarda. Lite tra due famiglie, in otto finiscono in manette per rissa aggravata

Carabinieri_auto_laterale_185x115
GROTTAMINARDA (AV) - I Carabinieri della Stazione di Grottaminarda e dell'Aliquota Radiomobile della Compagnia di Ariano Irpino hanno arrestato otto persone per rissa aggravata. A causare la rissa scoppiata tra due famiglie residenti in un condominio di case popolari del centro irpino ci sarebbero stati vecchi rancori dovuti alla mal tollerata presenza di un cane di razza dobermann nell'appartamento di uno dei coinvolti nella colluttazione.
Quando sono giunti sul posto i Carabinieri

hanno dovuto fare i conti con otto persone che non hanno desistito dalla loro voglia di darsele di santa ragione neppure in presenza dei militari dell'Arma.
I Carabinieri non senza difficoltà sono riusciti a sedare la rissa e a evitare che la situazione potesse avere ripercussioni ben più gravi di quella che alla fine ha avuto.
Tre degli otto coinvolti sono dovuti ricorrere alle cura dei medici del Pronto Soccorso dell'ospedale civile di Ariano Irpino.
Contusioni multiple al capo con strappo di capelli è quanto ha riportato una donna coinvolta nella rissa, un 22enne ha riportato un trauma contusivo al bacino e alla spalla sinistra, un 57enne ha riportato una contusione alla regione frontale con escoriazioni varie.
I Carabinieri dopo aver sedato la rissa, escusso i testimoni che in un primo momento sono rimasti increduli per quanto stava accadendo sotto i loro occhi, hanno arrestato gli otto coinvolti, quattro donne e quattro uomini, appartenenti in numero eguale alle due famiglie contrapposte.
I Carabinieri, dopo averli dichiarati in stato di arresto per rissa aggravata, li hanno condotti in caserma e hanno provveduto a dare immediatamente la notizia delle operazioni compiute al Procuratore Capo di Ariano Irpino Dott. Luciano D'Emmanuele e al Sostituto Dott.ssa Michela Palladino che hanno disposto l'accompagnamento degli uomini presso la Casa Circondariale di Ariano Irpino e delle donne presso quella di Bellizzi Irpino.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna