• Irpino.It
  • Home
  • Politica
  • Attualità
  • Cultura
  • Cronaca
  • Città
  • Territori
  • Sport
  • Multimedia
  • Speciali

Lun12112017

Last updateVen, 15 Gen 2016 10pm

Font Size

SCREEN

Profile

Layout

Menu Style

Cpanel

Feed

Back Sei qui: Home Cronaca Tutte le Notizie Internazionale Alluvione Queensland. Attimi di paura, stanno bene gli irpini residenti

Alluvione Queensland. Attimi di paura, stanno bene gli irpini residenti

queensland_inondazione_185x115
angelo_albanese_queensland_300
Australia - L'alluvione che ha colpito il Queensland nella zona nord-est del Paese non accenna a fermarsi. Dieci morti e 90 dispersi è il bilancio temporaneo dell'alluvione più violenta dall'800 a oggi. "Stiamo bene, siamo al sicuro - dice Angelo Albanese, originario di Ariano e residente nel Queensland da molti anni -. C'è acqua dappertutto e tutto il Queensland è

allagato. Un vero disastro e per oggi è previsto l'arrivo di nuove inondazioni. La città di Brisbane è la reale preoccupazione. Lì vive mio figlio - continua Albanese -. E' stato dichiarato lo stato di emergenza. Ora non possiamo fare altro che aspettare e sperare". Una tragedia di immani dimensioni si presenta agli occhi dei soccorritori. http://news.ninemsn.com.au/ riporta la storia di Jordan Rice, 13 anni, e sua madre che sono stati uccisi travolti da una montagna d'acqua fuoriuscita dal torrente che ha allagato Toowoomba e poi aumentate giù per la Lockyer Valley. Il padre di Jordan, John Tyson, ha raccontato che la moglie Donna Rice ed i suoi due figli erano rimasti intrappolati nell'auto quando ad un incrocio il motore non ne aveva voluto più sapere di andare avanti. L'acqua viene descritta come uno "tsunami interno", è aumentata così velocemente che la signora jordan, Jordan (10 anni) e Blake sono stati costretti ad arrampicarsi sul tetto dell'auto. Erano intrappolati in quell'inferno di acqua quando un anziano signore ha preso un pezzo di corda e se l'è passata intorno alla vita e li ha raggiunti. Jordan non sapeva nuotare ed aveva il terrore dell'acqua ma quando l'uomo è andato a salvarlo ha detto: "Salva prima il mio fratello più grande". L'uomo è riuscito a portare Blanke in salvo ma pochi istanti dopo Jordan e sua madre sono stati spazzati via con l'auto. Sono stati visti aggrapparsi ad un albero ma la corrente era troppo forte e sono stati spazzati via.  

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna