• Irpino.It
  • Home
  • Politica
  • Attualità
  • Cultura
  • Cronaca
  • Città
  • Territori
  • Sport
  • Multimedia
  • Speciali

Mer04262017

Last updateVen, 15 Gen 2016 10pm

Font Size

SCREEN

Profile

Layout

Menu Style

Cpanel

Feed

Back Sei qui: Home Notizie Editoriale Lettera ai candidati in cerca di occupazione

Politica

Lettera ai candidati in cerca di occupazione

voto-di-scambio1

Anche quest'anno, puntuale come un moto di rivoluzione, si assiste alle processioni dei candidati e dei parenti dei candidati che, casa per casa, si recano da parenti ed amici per la consueta raccolta punti. Così, padri, madri, fratelli, sorelle, zie e cugini si movimentano per raccogliere gli ultimi tagliandini della favolosa offerta speciale: a cento punti si vince una collaborazione occasionale, a 400 un cocopro, a 1000 un posto a tempo indeterminato mentre a 2000 si ha addirittura il diritto di concorrere per un incarico di consulenza al Ministero. "Che ara fa, lu facimmo pi nu pusticiello" è il riturale magico usato per convincere i congiunti a dare la preferenza. Uno spettacolo indecoroso, triste abitudine consolidata, che mina dalle fondamenta il concetto ultimo di democrazia con l'illusione del "posto", la sistemazione per tutta la vita messa in palio come il pollice alto alla fine degli spettacoli circensi dell'Antica Roma. Un inchino dal sapore feudale che nulla ha di "moderno". Peccato che ai ragazzi candidati, attori della roulette russa, nessuno si sia ricordato di dire che il concorso è truccato e che non c'è regolamento. Il posto chi lo vuole se lo deve

creare e la politica non è un ufficio di collocamento dove si mettono in palio posti di lavoro. Sarebbe il caso che quei ragazzi e quelle ragazze recuperassero la loro dignità. Al di là della retorica del lavoro che è un diritto, oggi l'Italia non ha bisogno di donne ed uomini che, con un sotterfugio, cercano di truccare le carte per vincere la mano per poi perdere la partita collettiva. Il risultato di queste "politiche" è sotto gli occhi di tutti: dirigenti incompetenti ma ammanigliati e sudditi del padrone, burocrazia asfissiante che blocca l'azione sia del pubblico che del privato, debito pubblico alle stelle anche per le sciagurate politiche occupazionali messe in campo dai partiti della prima (e fin qui unica) Repubblica, un sistema Paese che arranca schiacciato dalla concorrenza internazionale che, invece, punta sulle sue migliori risorse umane e non sui più furbi. L'Italia, cari ragazzi, ha bisogno di voi quando siete disposti a mettervi in gioco per crearvi un futuro. Quando siete bravi nel vostro lavoro, quando soffrite stringendo i denti, quando raggiungete i vostri traguardi e non quando vi sottomettete con l'illusione di quattro denari.
Chi li vota, invece, dovrebbe interrogarsi se vale la pena usare il proprio voto per l'interesse di un singolo che non vincerà mai ma che avrà solo portato acqua al mulino del Padrone. Con il voto si dà una delega di rappresentanza ma anche di decisione: se chi votate ha delle idee può migliorare la vita di tutti, altrimenti avrete contribuito alla raccolta a punti ma non potrete lamentarvi se i servizi del vostro Comune sono scadenti, se le strade muoiono, la Sanità piena di buche, gli autobus un miraggio e il lavoro un sogno nella favolosa raccolta a punti. Il concorso truccato scade il 25 maggio 2014.

Foto tratta dal sito http://www.vogliovivere.org/home.php 

Angelo Corvino - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Commenti   

+1 #10 Alba 2014-09-17 07:20
È bravi ragazzi! Plaudo alla vostra capacità critica...sono davvero compiaciuta! Sapete da fuori è facile dare una scrollata di spalle e dire non mi riguarda più, non ci vivo e quindi non è di mio interesse... niente di più sbagliato!!! Grazie d'avermi fatta ricredere...sia mo il futuro di questi luoghi e quello dei nostri figli, diamo loro la base dalla quale partire x ricostruire!!!!
Citazione
+1 #9 tela!!! 2014-05-16 08:25
......continued :non vedo nulla di nuovo purtroppo anche un giovane candidato sindaco che dice per me il miglior sindaco che montecalvo abbia avuto è stato pIzzillo non è che mi sa tanto di nuovo, se è il migliore perchè non si è candidato? mi auspicavo veramente una lista nuova, poi non chiamarsi Campana con tutti della Campana mi sa di marketing, forse la Campana col suo nome avrebbe perso, sicuramente, Pizzillo,D'addo na,Iorillo,D'Ad dona,Cardillo,A ramni,Cavotta(c ugina),Fierro.. ..diciamo che l'ossatura Campanara ci sta e regge tutto.....perch è prendersi in giro? Francè mo chi è vecchio?
Citazione
+2 #8 tela!!! 2014-05-16 08:25
Io ho fatto una constatazione, semplice constatazione, ho detto che sono lodevoli i giovani che si buttano con sani principi, ma il gruppo è altro, mi è dispiaciuto non veder una vera lista nuova, fresca, pulita, sia l'una che l'altra è manovrata da vecchi politicanti, come non condivido la non candidatura a sindaco di PIzzilllo....ma dopo tutto che ha fatto? una pulizia di conti da ragioniere, una dieta rigida...che tutti i montecalvesi pagano, ora doveva spiegare bene, ora doveva governare, passato il dissesto, troppo impegnativo governare ora?non saprei, abbiamo fatto lacrime e sangue o meglio imposto da loro e per sbagli fatti precedemente, poi al limite continuare il vicesindaco in prima persona..o troppo mettersi in vista, sempre a tirare i fili dietro....
Citazione
-1 #7 francesco pepe 1 2014-05-15 22:11
Complimenti per l' articolo. I giovani devono capire che
non è il popolo al servizio della politica ma gli amministratori devono essere al servizio dei cittadini ; Purtroppo la mentalità italiana è in cancrena e difficilmente recuperabile; da un lato il posto fisso statale ci ha rovinato; Gli intoccabili anche se sbagliano o sono incapaci restano li per sempre, questo ha disintegrato la mente di 2 ,3 generazioni facendolo passare come unico e solo obbiettivo di lavoro, i giovani non sognano ; dall' altro lato il numero immenso di leggi che rendono invivibile questo paese alle persone oneste e permettono ai soliti volponi di farla sempre franca; Uno spiraglio di luce lo intravedo dall' europa; Ben venga la globalizzazione internet e l' apertura delle frontiere europee, speriamo che questo faccia emergere le menti migliori e sotterri definitivamente queste carcasse di vecchi non solo di età ma soprattutto nell' anima ; Giovani sognate meglio 1 giorno da leone che 100 da c..one
Citazione
0 #6 tela!!! 2014-05-15 09:29
Caro Generoso, qui purtroppo si sceglie il male minore e non sempre è andare col Dottore...o con l'Avvocato...mi dispiace solo per i giovani intesi con quelli che ci credono davvero al bene comune, a Montecalvo tutti hanno tirato al proprio mulino sempre! Faccio una domanda...ma anche questi "nuovi" aquiloni campanari o "nuove" rondinelle non prenderanno le indennità?..che poi il Dottore dove scegliere quella da Sindaco o quella da Dottore...quind i non era una rincuncia, se è bene comune mi aguro che visto che dicono entrambi di esser unti dalla Misericordia di rinunciare a tutte le indennità e di fare come promisero tutto alla luce del sole con rendiconti pubblici ogni sei mesi....caro Generoso visto che sei un giornalista perchè non fai questa domanda alle forze in campo? o delighi un tuo collega come il bravissimo Angelo Corvino a por queste domande? Grazie.
Citazione
0 #5 db 2014-05-14 23:47
... e se si ha l'impressione che libertà e dignità non vi è in un schieramento è bene non votare!!! O se qualcuno vi disgusta perché vi ha chiesto nonostante la sua poca credibilità e sfacciataggine il voto, non gli manifestate un falso sì, ma mandatelo a fanc..o!!! sicuramente attuerete la democrazia più di quanto potreste fare con un voto!!!!
Citazione
0 #4 db 2014-05-14 23:33
Cari Montecalvesi non facciamoci ingannare da chi ci promette un posto di lavoro in cambio di un voto!!! Se quella persona avesse questo potere, in quanto compaesano, dovrebbe già a prescindere offrire una mano! Ma guarda caso ciò non avviene! E ciò perché attraverso una situazione difficile in cui può trovarsi una persona, la si cerca di sfruttare per un proprio tornaconto! E questo sarebbe il politico del bene comune? Cari Montecalvesi non riduciamoci a leccapiedi, a condannati a vita come schiavi verso una persona. Scegliamo la libertà e la dignità!
Citazione
+3 #3 Antonio Cardillo 2014-05-14 06:48
Condivido, ovviamente, in pieno tutto quanto detto! Mi spingerei anche oltre, e dico che (mia personalissima opinione) la pratica oggetto della presente discussione è anche immorale oltre che riduttiva (come spiegava bene Generoso) nei confronti dell'intelligen za dell'interlocut ore. E tutto sommato denota come spesso chi si candida o viene scelto (perchè a volte succede esattamente questo) per candidarsi sa perfettamente di non essere in grado di riscuotere apprezzamenti dalle persone in base alla sola forza della propria vissuta. In altri termini, se nella propria vita ci si comporta da persone serie, si è disponibili con le persone, non si hanno zone d'ombra o scheletri da custodire in armadi corazzati, credo che una sessantina di persone (enon solo parenti e amici) disinteressate e disposte a darti fiducia le trovi! Io ne sono convinto!
Citazione
+3 #2 Generoso Maraia 2014-05-10 00:41
Diffidate signori, diffidate!!!! Questo modo di far politica ha reso le menti vuote e assoggettate al potente di turno. Il tempo del feudalesimo è finito... non fatevi ingannare, pensate con la vostra testa.
Citazione
+2 #1 Generoso Maraia 2014-05-10 00:41
Condivido in pieno ed aggiungo che andare a chiedere il voto "casa-casa" è anche un'offesa all'intelligenz a delle persone. In un certo senso è dire: "visto che tu non sei capace di capire chi votare ora te lo dico io che sono migliore di te". Non fatevi ingannare da nessuno. Ascoltate i dibattiti, che si svolgono in piazza, e leggete con attenzione i programmi ed alla fine decidete con la vostra testa. Diffidate da chi instaura trattative private, perchè come le fa con te le fa con mille altre persone..... e secondo voi un candidato ad un consiglio comunale di un piccolo paesino sperduto di una provincia depressa come quella di Avellino ha tutto questo potere? Se hanno tutto sto potere mi chiedo, perchè manca un tessuto socio-economico che possa dare a tutti opportunità per costruirsi un futuro dignitoso?
Citazione

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna