• Irpino.It
  • Home
  • Politica
  • Attualità
  • Cultura
  • Cronaca
  • Città
  • Territori
  • Sport
  • Multimedia
  • Speciali

Ven12062019

Last updateVen, 15 Gen 2016 10pm

Font Size

SCREEN

Profile

Layout

Menu Style

Cpanel

Feed

Back Sei qui: Home Politica

Politica

MERCOGLIANO. DE MITA: LE AREE INTERNE SI AUTOEMARGINANO

GIUSEPPE_DE_MITA_1_185X115Mercogliano (AV) - Il vicepresidente della giunta regionale della Campania, Giuseppe De Mita, è intervenuto questa mattina al seminario promosso dal consorzio Aaster di Milano dal titolo "L'Irpinia e il quarto Made in Italy. Il Partenio nella Green Economy" che si è svolto presso il Palazzo Abbaziale di Loreto di Mercogliano. "Tutte le discussioni fatte in questi anni – ha così avviato il suo intervento il vicepresidente De Mita - hanno comunque avuto un seguito e una loro utilità. E anche le discussioni che stiamo facendo negli ultimi giorni su questi argomenti, in particolare sull'individuazione di nuovi

ELEZIONI. ARIANO IN MOVIMENTO: CANDIDATURA COSENTINO SCONFITTA DELLO STATO

maraia_giovanni_ARIANO_IN_MOVIMENTO_185X115ARIANO IRPINO (AV) - E' una condanna secca quella che il movimento della seconda città della provincia di Avellino fa sulla decisione quasi ufficiale di candidare Nicola Cosentino nelle liste del PDL della Campania. "La candidatura e la sicura elezione di Cosentino del Pdl e' la sconfitta dello Stato di diritto nel Meridione d'Italia. Ribellarsi e' un dovere civico - scrive Ariano in Movimento in una nota per la stampa -. Invitiamo la collettività che è' impegnata per lo Stato di diritto nel Sud a manifestare la propria avversione alla candidatura Cosentino". Con queste premesse la competizione

ELEZIONI. LA LISTA INGROIA SI PRESENTA IN VALLE CAUDINA

locandina_cervinara_riv_civilemod_185X115CERVINARA (AV) - Il Comitato Valle Caudina organizza la prima assemblea pubblica di presentazione della Lista "Rivoluzione Civile". "La Rivoluzione Civile è una lista che non mette in discussione l'azione politica di alcuna organizzazione (PdCI, IDV, ecc) ma unisce le diverse realtà sociali e politiche per la ricostruzione del Paese - scrive il PdCI Valle Caudina -. Il nostro compito è di ridare voce al popolo sovrano e cambiare il sistema, mettendo fine all'individualismo e introducendo il collettivismo. La fine del sistema dominante (poteri forti, criminalità organizzata) che ancora oggi concepisce la natura, l'ambiente e le persone come risorse da sfruttare e da

ELEZIONI. IDV AVELLINO ATTACCA IL PARTITO SULLE CANDIDATURE

IDV_AVELLINO1_185X115AVELLINO - "Se fossero confermate le prime posizioni della lista "Rivoluzione Civile" in Campania 2 e al Senato non solo sarebbe difficile un impegno diretto in campagna elettorale ma addirittura pensare ad un voto per questa coalizione - dice Gaetano Alvino, coordinatore provinciale di IDV -.  Chi ha provveduto a valutare le candidature è riuscito ad ignorare il territorio e contemporaneamente eludere il criterio che in alternativa a ciò i candidati proposti fossero espressione della società civile che avesse un legame con i luoghi. Ho chiesto che fosse riconosciuto il requisito della territorialita' e ho cominciato a convincermi che forse ero io troppo

PEPE ATTACCA LETTA: PRESUME DI AVERE I VOTI DEI SANNITI

enrico-letta_185x115ROMA - Il parlamentare uscente critica anche l'assenza di donne in posti utili all'elezione. "Un ticket meraviglioso si propone al Collegio Campania 2 che comprende la città di Benevento ed il Sannio - dice Mario Pepe -. Un ticket che è stato costruito, come ama dire il Vicesegretario Nazionale PD, a 360°. Il Capolista Letta, senza aver mai fatto niente per il Sud e per il Sannio, presume di avere i voti dei democratici sanniti. L'obiettivo è crescere nella carriera politica, perché di politica concreta l'On. Letta non ha mai fatto niente per le comunità. L'altro personaggio del ticket Amendola ha svolto la sua funzione – si fa per dire – di Segretario Regionale solo per guadagnarsi la candidatura! Lui

SEL STAMPELLA DEL PD? LA LETTERA APERTA DELLA BUSCAINO

Bersani-Vendola_185x115NAPOLI - Corre voce che SEL è la stampella del Pd e che ubbidirà ciecamente alle proposte dei moderati del Pd. Non c'è illazione più falsa. SEL si sta battendo all'interno della coalizione Italia Bene Comune con successo - scrive Giuseppina Buscaino di SEL Campania -. È notizia di oggi che abbiamo ottenuto il consenso del candidato premier della nostra coalizione per il REDDITO MINIMO GARANTITO. Adesso anche Bersani è favorevole a una norma che preveda salario minimo garantito per i lavori non protetti dai contratti collettivi. SEL si batte per "Il diritto di avere diritti". Lo spostamento a sinistra della coalizione dopo le primarie, ha

PUGLIESE: CON LA LEGA AL NORD E GRANDE SUD BERLUSCONI E' VINCENTE

marco_pugliese_depuutato_FDS_185x115ROMA - "Con l'accordo siglato con la lega al nord e con Grande Sud nelle Regioni del Mezzogiorno, il centrodestra sarà vincente, perché vicino ai cittadini e al territorio." Ad affermarlo in una nota l'On. Marco Pugliese, Parlamentare Nazionale di Grande Sud, partito fondato dall'On. Gianfranco Miccichè. "Le contraddizioni programmatiche della Lega nord rispetto a Grande Sud, -aggiunge Pugliese - rappresentano le differenze sostanziali che vivono quotidianamente i cittadini del nord e del sud. Berlusconi è l'unico che ha capito che per dirimere questo divario, c'è bisogno di mettere in agenda i 

ELEZIONI. MASTANDREA (SEL) CONTRO PUGLIESE: BERLUSCONI CAUSA DEI MALI

Floriana_Mastandrea1_185X115ARIANO IRPINO (AV) - Secondo l'on. Pugliese, con l'accordo siglato con la Lega al Nord e con Grande Sud nelle Regioni del Mezzogiorno, il centrodestra sarà vincente, perché vicino ai cittadini e al territorio. "Involontariamente l'on. Marco Pugliese parlamentare di Grande Sud , ci fa saper che Berlusconi fa il mazziere nel gioco delle "tre carte" - dice Floriana Mastandrea, candidata al Senato per SEL -. Si allea al Nord con la Lega perché la ricchezza prodotta al Nord gli resti, mentre si allea al Sud con Grande Sud perché si mantenga il sottosviluppo. È a causa del disastroso Governo di 

ELEZIONI. MASTANDREA (SEL): IL SUD VOTI LA SINISTRA PER RECUPERARE DIGNITA'

mastandrea_floriana_185x115ARIANO IRPINO (AV) - "Al Nord Lega e Pdl travolti dagli scandali, si accordano in vista delle elezioni politiche del 24 e 25 febbraio: "Prima il Nord, la macroregione del Nord, poi l'Europa delle Regioni", ha proclamato Maroni. Pur di vincere le elezioni in Lombardia, dove Lega e Pdl hanno perso consenso, la Lega rivolta ad esaltati imprenditori del Nord o gente che ha paura di perdere i propri privilegi - dichiara Floriana Mastandrea, candidata la Sanato in Campania per SEL -, si affida ancora una volta alla facile demagogia populistica, e stringe un disperato accordo col Pdl. Eppure se n'erano dette di tutti i colori Maroni e Berlusconi, ma si sa, la coerenza non è