• Irpino.It
  • Home
  • Politica
  • Attualità
  • Cultura
  • Cronaca
  • Città
  • Territori
  • Sport
  • Multimedia
  • Speciali

Ven04032020

Last updateVen, 15 Gen 2016 10pm

Font Size

SCREEN

Profile

Layout

Menu Style

Cpanel

Feed

Back Sei qui: Home Politica Tutte le Notizie

RIORDINO PROVINCE. IANNACCONE: SI VADA VERSO SOLUZIONE DUALE

arturo_iannaccone_185x115ROMA - "Abbiamo sempre sostenuto che fosse utile un accorpamento delle province di Avellino e Benevento in modo da creare un'area interna vasta che potesse riequilibrare il napolicentrismo di cui soffre la regione Campania realizzando un'intesa sulle funzioni tra i due Comuni ed assegnando ad entrambi le funzioni di capoluogo." E' quanto dichiara Arturo Iannaccone Segretario Federale e Capogruppo a Montecitorio di Autonomia Sud.
"La Regione non ha saputo mediare - prosegue Iannaccone – ed il presidente della Provincia Sibilia e l'ex sindaco Galasso si sono impegnati in un'inutile

RIORDINO PROVINCE. PETRACCA (UDC): TAVOLO ISTITUZIONALE PER SOLUZIONI RAZIONALI

MAURIZIO_PETRACCA_UDC_185X115Avellino – "Quella del riordino delle Province è questione estremamente seria e che non può essere affrontata in maniera sommaria, soprattutto per quanto riguarda la vicenda del capoluogo del nuovo perimetro della Provincia di Avellino che, alla luce del provvedimento licenziato ieri dal Consiglio dei Ministri, vede l'annessione del territorio dell'ormai ex Provincia di Benevento". E' questo il commento di Maurizio Petracca, segretario provinciale dell'Unione di Centro di Avellino. "La prima e più essenziale valutazione da fare – continua il segretario Petracca – è relativa all'impatto che questo

RIORDINO PROVINCE. NAPPI: SI AVVERA IL PROGETTO DI CALDORO

NAPPI_SERGIO_185X115NAPOLI - "La nascita della Provincia unica, scaturita dalla fusione tra Irpinia e Sannio, realizza l'idea del Presidente Caldoro avanzata quando la legge di 'spending review' non era ancora in programma. Ora, alla luce dell'accorpamento, resta ancora in piedi l'idea di una provincia duale". Lo afferma, in una nota, il consigliere regionale della Campania, Sergio Nappi. "Siamo convinti – prosegue Nappi - che intraprendere battaglie di retroguardia costituisca il modo peggiore per prendere atto della decisione assunta stamani dal Governo. Pertanto siamo dell'idea che occorra accogliere la nuova

RIORDINO PROVINCE. ARTURO IANNACCONE SI SCOPRE BARRICADERO

Arturo_Iannaccone_185x115Roma - "Solo in un Paese che ha perso la bussola può capitare che la provincia più piccola mangi quella più grande. Si vuole la rivolta e sicuramente accadrà." E' quanto dichiara Arturo Iannaccone Segretario Federale e Capogruppo a Montecitorio di Autonomia Sud. "Ma è assurdo che la Regione, il Comune e la Provincia di Avellino - prosegue Iannaccone – non abbiano approntato proposte razionali. Noi abbiamo votato contro il provvedimento di abolizione parziale delle province prevedendo che ci sarebbero state scelte sbagliate".

MILANO. DE MITA PARLA DEI BORGHI DELLE AREE INTERNE E DEL LORO FUTURO

de_mita_giuseppe_185x115MILANO - Il vicepresidente della giunta regionale della Campania con delega al Turismo e ai Beni Culturali, Giuseppe De Mita, è intervenuto alla tavola rotonda sul tema "Politiche territoriali. Scenari e Tendenze. Quale modello di intervento per i borghi e le aree interne?". L'incontro si inseriva nell'ambito del Made Expo – sezione Borghi & Centri Storici – in corso di svolgimento alla Fiera di Rho-Pero fino al 20 ottobre prossimo. Al convegno era presente il Ministro per la Coesione Territoriale, Fabrizio Barca. "Al centro della discussione che stiamo facendo – ha dichiarato il vicepresidente