• Irpino.It
  • Home
  • Politica
  • Attualità
  • Cultura
  • Cronaca
  • Città
  • Territori
  • Sport
  • Multimedia
  • Speciali

Mar01212020

Last updateVen, 15 Gen 2016 10pm

Font Size

SCREEN

Profile

Layout

Menu Style

Cpanel

Feed

Back Sei qui: Home Politica Tutte le Notizie Italia Raccordo AV-SA. De Luca interroga il Governo e chiede chiarimenti sui fondi

Raccordo AV-SA. De Luca interroga il Governo e chiede chiarimenti sui fondi

raccordo_av_sa_185x115
ROMA - Il Sud alza la testa e rivendica gli investimenti dello Stato. Il Democratico Enzo De Luca non molla sulla questione della strada che collega i due capoluoghi di provincia campani. Oggi ha presentato un'interrogazione al Governo chiedendo se "intende ripristinare l'intero importo delle risorse già stanziate per realizzare l'intervento programmato e finanziato nell'ambito della legge "obiettivo", 

cancellando la disposizione di far scattare il pedaggio sulla tratta stradale in questione". In più il senatore irpino chiede "i tempi in base ai quali si procederà per avviare i lavori, non più rinviabili". Una questione scottante che ha visto un sollevazione generale. De Luca nella premessa ricorda che con la "legge obiettivo" il Governo ha assegnato 190 milioni di euro al potenziamento, mediante realizzazione della terza corsia e con la messa in sicurezza, al raccordo stradale A3 Avellino - Salerno. Poi i fondi sono stati "sottratti al Sud e destinati alla realizzazione della tratta ferroviaria Trieste – Lubiana" per un importo di cento milioni di euro. Un progetto nato da un'intesa tra Italia e Slovenia, siglata alla presenza del sottosegretario a Infrastrutture e Trasporti, sen. Roberto Castelli. De Luca ricorda anche la decisione di sottoporre la tratta Avellino Salerno al pagamento del pedaggio, decisione presa dal Governo che dovrebbe essere operativa dal maggio 2011. Insomma, non solo si introduce il pedaggio su una strada che non ha alternative in strade statali, ma le si sottraggono anche i soldi per l'ammodernamento. Invece, secondo De Luca, "il raccordo A3 Avellino - Salerno costituisce un'arteria nevralgica nella viabilità della zona ed è molto trafficata anche per la prossimità di due poli importanti come l'Ospedale "A. Landolfi" di Solofra (Av) e l'Università degli studi di Fisciano (Sa)". Senza considerare le richieste portate avanti dai sindaci dei comuni limitrofi che chiedono la messa in sicurezza e l'ammodernamento. La strada, infatti, è diventata un veicolo di morte, visti i numerosi incidenti, anche mortali, che si registrano ogni anno. "I lavori non sono più rinviabili, tali e tanti sono i ritardi che si sono accumulati, nonostante il Governo continui a propagandare il proprio interesse per il Mezzogiorno, sulla base di un fantomatico "piano per il Sud" - continua De Luca  -. Quanto avvenuto si configura come l'ennesimo scippo, dopo la distrazione delle risorse del FAS (Fondo Aree sottoutilizzate), perpetrato ai danni del Sud per avvantaggiare il Nord e tale stato di cose non è più accettabile".

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna