• Irpino.It
  • Home
  • Politica
  • Attualità
  • Cultura
  • Cronaca
  • Città
  • Territori
  • Sport
  • Multimedia
  • Speciali

Ven08182017

Last updateVen, 15 Gen 2016 10pm

Font Size

SCREEN

Profile

Layout

Menu Style

Cpanel

Feed

Back Sei qui: Home Territori Tutte le Notizie Cervaro Politica ROCCHETTA IN LUTTO. QUANDO IL SIGNORE HA BISOGNO DI ANGELI

ROCCHETTA IN LUTTO. QUANDO IL SIGNORE HA BISOGNO DI ANGELI

amedeo_magnotta_185x115
ROCCHETTA SANT'ANTONIO (FG) - Grazie, grazie Amedeo, è cosi che Rocchetta vuole salutarti, con un ringraziamento. Il tuo apporto professionale e umano è stato fondamentale e da insegnamento per noi giovani. Già Sindaco per più mandati hai dato lustro a Rocchetta e ai paesi limitrofi portando avanti propositive iniziative e quelle poche volte che non ci sei riuscito è stato solo perché “non si è mai profeti in Patria”. Con quest’ultima frase mi incoraggiasti durante la presentazione del mio libro nel nostro borgo. Stavi ricoprendo la carica di Vice Sindaco e a 45

anni un nefasto destino ti ha strappato a noi. Non hai condiviso la gioia per l’ultimo riconoscimento ottenuto dal tuo paesino, la Bandiera Arancione, è arrivata soprattutto grazie a te e tu che fai, te ne vai? Architetto sudato, dei sacrifici fatti per conseguire la laurea, e ogni volta che ti incontravo era sempre con educazione e stima anche se non ti votavo mai. “Michele, la politica è per chi ha sobrietà e correttezza”. Quanta saggezza e oggi ti piango mentre scorrono queste mie parole. Sin da giovane ci avvicinasti alle ludiche attività sociali attraverso la Chiesa prima e l’associazionismo dopo. I primi Musical di San Francesco, Fratello Sole e Sorella Luna, e poi tutti insieme in quel buco che intitolammo la terra e la luna e via per mille iniziative per la nostra terra.  Poi la Croce Rossa e la tua voglia di fare, ancora ti proposi “storie e sapori” al castello, instaurai un feed back con te e tu che mi spingevi ad andare avanti. Non sono mai riuscito a classificarti come uomo di politica, sempre come un amico, un salubre riferimento. Ecco, un Sindaco che ha dato più che un mero posto di lavoro, tu ci hai educato nella sobrietà e nel quieto vivere e ora che toccava ai tuoi pargoli attingere da questa fonte li lasci per andare a lavorare nel ufficio tecnico di Nostro Signore. Raggiungi il Paradiso con animo serafico, ai tuoi figli non mancheranno affetti e il calore di Rocchetta e della tua sincera famiglia. A quest’ultima, la Redazione di Irpino, io e certamente la comunità tutta di Rocchetta Sant’Antonio, rivolgiamo il nostro cordoglio e  la nostra vicinanza. Ciao Amedeo. Michele Zizza

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna