• Irpino.It
  • Home
  • Politica
  • Attualità
  • Cultura
  • Cronaca
  • Città
  • Territori
  • Sport
  • Multimedia
  • Speciali

Mar10222019

Last updateVen, 15 Gen 2016 10pm

Font Size

SCREEN

Profile

Layout

Menu Style

Cpanel

Feed

ECOTURISMO. ROCCHETTA SANT'ANTONIO E' BANDIERA ARANCIONE

rocchetta-sant-antonio_UNO_185X115ROCCHETTA SAN'ANTONIO (FG) - Finalmente è arrivato uno dei titoli più ambiti d'Italia, Rocchetta Sant'Antonio piccolo borgo arroccato a 630 metri sul livello del mare, in una terra di confine che abbraccia le regioni Puglia, Campania e Basilicata da qualche ora si è aggiudicata la rinomata "Bandiera arancione" del Touring Club Italiano come uno dei borghi più belli d'Italia. A detenere il vessillo che sventola alto nei cieli ora sono solo 189 borghi tra i migliaia spalmati sull'intero territorio nazionale, di cui 3 in Campania e 5 in Puglia. Questa la motivazione : Rocchetta S.Antonio si distingue

Daunia. A rischio la donazione del sangue nei piccoli comuni montani

donazione-sangue_185x115Rocchetta S. Antonio (FG) - Con una nota indirizzata al Portavoce di Piccoli Comuni, Virgilio Caivano, le Associazioni AVIS dei piccoli Comuni pugliesi, lanciano il grido di allarme sul rischio concreto che venga meno la possibilità di donare sangue nelle piccole comunità locali. "Gentilissimo Sig. Virgilio Caivano, le Associazioni AVIS dei piccoli Comuni della Provincia di Foggia, - recita la mail inviata al Portavoce di Piccoli Comuni - da sempre impegnate a promuovere solidarietà attraverso la raccolta sangue nelle nostre piccole comunità

Mini e micro eolico. Raffa: è ora dell'azionariato dal basso. La proposta

daunia_eolico_pale_185x115Rocchetta S.A.(Fg) – "E' tempo di partecipazione dal basso e di condivisione vera anche sul piano economico – la proposta viene lanciata dal Portavoce di Piccoli Comuni, Virgilio Caivano e dall'AD di Fortore Wind, Michele Raffa - le fonti energetiche rinnovabili come occasione di crescita economica anche sul piano finanziario per le famiglie che voglio investire il loro piccolo risparmio". 

Eolico. Caivano: con decreto Romani parchi fermi nei Piccoli Comuni

pale_eoliche_e_lago_185x115Bari - "Il Governo italiano in perenne e colpevole ritardo sulla vicenda delle fonti energetiche rinnovabili, come dimostra l'assenza di uno straccio di piano industriale del settore – attacca il Portavoce di Piccoli Comuni, Virgilio Caivano, presente a Bari per un confronto sul tema – con il decreto Romani interviene a gamba tesa con effetti devastanti sull'unico settore in grado di dare risposte al Mezzogiorno ed al suo futuro nel Mediterraneo. In questi anni il nostro impegno a sostegno delle rinnovabili è stato totale ed oggi assistiamo