• Irpino.It
  • Home
  • Politica
  • Attualità
  • Cultura
  • Cronaca
  • Città
  • Territori
  • Sport
  • Multimedia
  • Speciali

Dom11292020

Last updateVen, 15 Gen 2016 10pm

Font Size

SCREEN

Profile

Layout

Menu Style

Cpanel

Feed

Back Sei qui: Home Territori Tutte le Notizie Miscano Attualità Montecalvo. Mobilità, opinione pubblica divisa

Montecalvo. Mobilità, opinione pubblica divisa

montecalvo_lungara_fossi_185x115
Montecalvo Irpino (AV) – Dopo la sentenza del Giudice del Lavoro che ha disposto il reintegro di dodici dipendenti comunali posti in disponibilità si sta sviluppando un acceso dibattito. Molti ritengono che la disponibilità sia un'occasione per diminuire le spese del Comune, altri invece ritengono che bisogna tagliare su altre spese. Intanto alla delibera

per la dichiarazione del dissesto finanziario non si è registrata nessuna opposizione, questo vuol dire che il ridimensionamento della pianta organica è ormai un fatto inequivocabile, anche perché, secondo il piano di rientro dell'amministrazione, fondamentale per riequilibrare il bilancio comunale. Intanto sembra profilarsi la contrapposizione di due scuole di pensiero: quella che ritiene gli enti pubblici una sorta di ammortizzatore sociale per compensare la mancanza di lavoro sul territorio; e quella che, invece, li ritiene degli organismi che debbano erogare servizi ai cittadini, spendendo il giusto per i dipendenti ed utilizzando eventuali risorse residue per predisporre ulteriori azioni sul territorio. Sul sito irpino.it è stato pubblicato un sondaggio aperto ai lettori che, una volta al giorno, possono esprimere la loro opinione. Alle 16 di ieri erano stati espressi 370 voti di cui il 50,3% ritiene giusta la diminuzione del personale, il 46,2, invece, non la ritiene giusta. Il 2,2% pensa che va diminuito rivedendo le graduatorie e l'1,4% ritiene che il personale vada aumentato. Proprio sulle graduatorie sembra ci siano i maggiori dubbi. Un dipendente, che alla data del riassetto della pianta organica, non aveva figli a carico, circa un mese fa ha fatto richiesta per prendere in carico i figli. A questo punto resta da capire se la graduatoria, che prevede l'anzianità di servizio ed i carichi famigliari, sarà stilata in data del dissesto o della nuova delibera di riorganizzazione della pianta organica che sarà approvata dopo il tavolo di trattativa sindacale correttamente convocato.