• Irpino.It
  • Home
  • Politica
  • Attualità
  • Cultura
  • Cronaca
  • Città
  • Territori
  • Sport
  • Multimedia
  • Speciali

Lun12162019

Last updateVen, 15 Gen 2016 10pm

Font Size

SCREEN

Profile

Layout

Menu Style

Cpanel

Feed

Back Sei qui: Home Territori Tutte le Notizie Miscano Eventi INAUGURAZIONE E BENEDIZIONE CONCERTO DI CAMPANE

INAUGURAZIONE E BENEDIZIONE CONCERTO DI CAMPANE

campane
INAUGURAZIONE E BENEDIZIONE CONCERTO DI CAMPANE Sabato, 9 giugno 2012 Santuario Mamma Bella dell’Abbondanza e San Pompilio in Montecalvo Irpino (AV)
Montecalvo Irpino (AV) - INAUGURAZIONE E BENEDIZIONE CONCERTO DI CAMPANE -  Sabato, 9 giugno 2012 Santuario Mamma Bella dell’Abbondanza e San Pompilio
Con un manifesto che riproduce la suggestiva immagine del celeberrimo quadro di Jean-Francois Millet dal titolo “l’Angelus” e conservato al Musée d’Orsy di Parigi, il rettore del Santuario di Mamma Bella dell’Abbondanza e San Pompilio, annunzia alla Comunità di Montecalvo e ai fedeli l’inaugurazione del monumentale concerto di campane.
Sabato, 9 giugno p.v. alle ore 19,30, alla vigilia della Solennità del Corpus Domini, sarà, difatti,  benedetto e inaugurato il solenne concerto campanario realizzato sulla facciata della chiesa di San Pompilio in Montecalvo Irpino. Il complesso campanario è costituito da sette campane realizzate dalla millenaria Pontificia Fonderia Marinelli di Agnone, e donate al Santuario con offerta spontanea di tantissimi montecalvesi. Con questa iniziativa si concludono idealmente sia le celebrazioni del Terzo Centenario della nascita di San Pompilio Maria Pirrotti (1710-2010), sia la celebrazione del decimo anniversario del ritrovamento della statua della Madonna dell’Abbondanza.
Il rito della benedizione delle campane, presieduto da S.E. Mons. Oscar Rizzato, Elemosiniere Apostolico emerito, risale all'antichità per l’uso di ricorrere a segni o a suoni particolari per convocare il popolo cristiano alle celebrazioni liturgiche comunitarie, per informarlo sugli avvenimenti più importanti della comunità locale, per richiamare nel corso della giornata a momenti di preghiera, specialmente al triplice saluto alla Vergine Maria. Difatti il soggetto pittorico scelto come sfondo al manifesto è composto da una coppia di contadini che interrompono il lavoro al suono delle campane che annunciano l'Angelus, mostrati nella loro devozione, intenti nella preghiera. Entrambi sono concentrati nell'orazione, imponendosi con la figura sulla superficie pittorica con fragile dolcezza. La voce delle campane esprime dunque in certo qual modo i sentimenti del popolo di Dio quando esulta e quando piange, quando rende grazie o eleva suppliche, e quando, riunendosi nello stesso luogo, manifesta il mistero della sua unità in Cristo Signore.
La fusione delle sette campane è avvenuta nella fonderia Marinelli il 23 luglio 2011, alla presenza del parroco Sac. Teodoro Rapuano, di una rappresentanza di parrocchiani e delle maestranze dell’antica fonderia. Il parroco, presiedendo la suggestiva liturgia di benedizione e pronunziando ad alta voce l’invocazione Santa Maria, ha dato avvio alla colata del bronzo, che ha raggiunto le forme delle campane imprigionate nella terra.
Le decorazioni e le scritte rendono uniche le campane che possono essere considerate vere e proprie opere d’arte. Sulla prima campana di 220 kg. recante il logo del Giubileo Pompiliano, c’è la seguente iscrizione: 1710 –2010 TERZO CENTENARIO DELLA NASCITA DI SAN POMPILIO MARIA PIRROTTI dono del popolo montecalvese. La seconda campana di 170 kg. è dedicata alla Madonna dell’Abbondanza con la scritta: 2001 – 2011 DECENNALE DEL RITROVAMENTO DELLA STATUA DI MAMMA BELLA DELL’ABBONDANZA dono del popolo montecalvese. La terza campana di 115 kg. è, invece, dedicata a San Pompilio: A.D. 2011 SAN POMPILIO CONCITTADINO E SPECIALE PATRONO DI QUESTA COMUNITA’ MONTECALVESE STENDA SU TUTTI LA SUA PROTEZIONE il parroco Sac. Teodoro Rapuano e il popolo festante. Con la terza campana di 95 kg. si è voluto ricordare nel tempo la storica udienza concessa da Papa Benedetto XVI ai montecalvesi il 9 marzo 2011 per il rito dell’incoronazione della Madonna dell’Abbondanza: Città del Vaticano, 9 marzo 2011 ALL’ AUGUSTO PONTEFICE PAPA BENEDETTO XVI CHE CHINO DINANZI AL SIMULATRO DI MAMMA BELLA DELL’ABBONDANZA INVITA I MONTECALVESI A “RENDERE OVUNQUE UNA GENEROSA TESTIMONIANZA CRISTIANA” dono del popolo montecalvese. La quinta campana di 70 kg. è dedicata alla Sacra Famiglia con la seguente iscrizione: A.D. 2011 ALLA SACRA FAMIGLIA GESU’ GIUSEPPE E MARIA MODELLO PER TUTTE LE FAMIGLIE CRISTIANE dono delle famiglie montecalvesi. Non poteva mancare la campana in ricordo dei defunti, vista la particolare attenzione che San Pompilio aveva per le anime del purgatorio. Sulla campana di 60 kg. è scritto: A.D 2011 AI DEFUNTI FRATELLI E SORELLE IN ATTESA DELLA RISURREZIONE FINALE dono del popolo montecalvese. Infine chiude la campana di 50 kg. dedicata a tutti i montecalvesi: A.D. 2011 AI MONTECALVESI DI IERI, DI OGGI E DI DOMANI CHE MEMORI DI GRANDI ONORI SONO CHIAMATI A CRESCERE NELLA SANTITA’ IL PARROCO BENEDICENTE SAC. TEODORO RAPUANO.
Le sette campane oltre ad allietare i momenti liturgici aiuteranno i montecalvesi e ricordare il tempo che passa attraverso lo scandire delle ore della giornata secondo l’adagio latino: Tempus fugita eternitas manet (Il tempo sfugge, l’eternità rimane). Un monito completato dal prezioso consiglio: Ruit hora, particula ne te praetereat (scorre l’ora, non lasciarti sfuggire neppure un minuto).
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna