• Irpino.It
  • Home
  • Politica
  • Attualità
  • Cultura
  • Cronaca
  • Città
  • Territori
  • Sport
  • Multimedia
  • Speciali

Mar10222019

Last updateVen, 15 Gen 2016 10pm

Font Size

SCREEN

Profile

Layout

Menu Style

Cpanel

Feed

Back Sei qui: Home Territori Tutte le Notizie Miscano Politica MONTECALVO. PARTE LA VOLATA PER LE PRIMARIE DEL CENTROSINISTRA

MONTECALVO. PARTE LA VOLATA PER LE PRIMARIE DEL CENTROSINISTRA

montecalvo_via_della_pineta_con_albero_185x115
Montecalvo Irpino (AV) – Dopo le ultime dichiarazioni di Franchina Mobilia si è acceso il confronto politico. In paese alcuni sono convinti che sia già iniziata la campagna elettorale. In effetti Giuseppe Ruccio e Franchina Mobilia sembrano aver imboccato la strada di non ritorno dalla Campana e sarebbero pronti a dar vita ad una nuova alleanza che faccia riferimento alla sinistra storica di Montecalvo. Mobilia per Sinistra Ecologia e Libertà e Ruccio per il PD. Ma i giochi non sono del tutto definiti. "Mobilia insiste sulla connotazione politica della Campana – dice Carlo Pizzillo -, ma dimentica

che siamo una lista Civica che in partenza ha deciso di non far riferimento ai partiti. D'altra parte anche io sono vicino al PD, all'ala di Matteo Renzi". Insomma lo scontro e la conta potrebbero spostarsi ora in casa di Aurelio Bellucci il nuovo segretario del Partito di Bersani. Il primo banco di prova potrebbero essere le primarie nel centro sinistra per decidere la "premiership" per le prossime elezioni politiche previste in primavera. Pizzillo è fuori dalla struttura partitica ma molti suoi fedelissimi sarebbero già pronti a tirare la volata a Matteo Renzi anche a Montecalvo. I bersaniani hanno già nominato il loro comitato, mentre i renziani si stanno organizzando con diversi gruppi, sopratutto molte energie giovani esterne al movimento politico. Sulle primarie non è escluso che decida di scommettere anche Franchina Mobilia che potrebbe sostenere Nichi Vendola. Si tratta di un banco di prova per sondare gli umori dell'elettorato, anche per questo i due "dissidenti" starebbero premendo sull'acceleratore della crisi accentuando il tono dello scontro. Ruccio e Mobilia sono certi di essere una forza in virtù dei loro voti di preferenza ottenuti alle ultime comunali. I due su 1886 voti della Campana hanno ottenuto 247 preferenze (Mobilia) e 193 (Ruccio) per un totale di 440 voti. Unione Popolare, invece aveva ottenuto 1120 voti. In questo quadro c'è da capire i rapporti di forza. Ma anche l'opinione pubblica è divisa. Sull'operato di Pizzillo infatti, se c'è una flessione di consensi nell'aera elettorale dei due dissidenti, molte sono le simpatie che Pizzillo conquista negli elettori dell'opposizione grazie alle scelte operate dalla sua amministrazione. Complice in questo la divisione del gruppo di Unione Popolare, in orbita Autonomia Sud, e la poca presenza del gruppo nella vita politica locale. Il gruppo, infatti, appare disgregato con molte dissidenze. Antonio Russolillo e Franchino Fioravanti disertano il consiglio comunale da diverse sedute. Russolillo, addirittura, mostra simpatie per i Grillini.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna