• Irpino.It
  • Home
  • Politica
  • Attualità
  • Cultura
  • Cronaca
  • Città
  • Territori
  • Sport
  • Multimedia
  • Speciali

Mar10222019

Last updateVen, 15 Gen 2016 10pm

Font Size

SCREEN

Profile

Layout

Menu Style

Cpanel

Feed

Back Sei qui: Home Territori Tutte le Notizie Miscano Politica Montecalvo. E' battaglia a colpi di comizi

Montecalvo. E' battaglia a colpi di comizi

alessio_lazazzera_185x115
SICURANZA---BANNER-400X100
Montecalvo Irpino (AV), Alessio Lazazzera, il capo del movimento Unione Popolare ed esponente di Noi Sud, scalpita. Domenica mattina terrà un comizio nella piazza centrale. La decisione arriva dopo l'incontro pubblico di Carlo Pizzillo nel quale il primo cittadino non aveva risparmiato parole dure al suo indirizzo.

Il clima politico è rovente. Gli attivisti di Unione Popolare sono in fermento. Si avverte un clima di contesa politica che, però, rischia di deviare delle necessità impellenti della comunità. Il ridimensionamento della pianta organica è una questione scottante tanto quanto impellente. Il comune è in dissesto finanziario e le questioni da affrontare sono tante. La crisi strisciante e prolungata rischia di annullare una parte dell'economia locale. L'agricoltura è in agonia. Le condizioni delle strade peggiorano di giorno in giorno. La strada Provinciale di Corsano è interrotta da diversi mesi. Lì i disagi sono ciclopici. Chi vive aldilà del "confine" per raggiungere Montecalvo deve fare più di 20 chilometri. Si parla poco sia di programmazione che dei problemi dei cittadini. Tutti questi elementi creano attesa sull'intervento di Lazazzera. Continuerà la scia polemica o deciderà di porre sul tavolo politico questioni di più ampia portata?. La Provincia ha presentato il piano di impatto ambientale per la costruzione della nuova tratta ferroviaria Orsara - Apice. All'incontro è stato invitato anche il Comune di Montecalvo Irpino per pianificare la dismissione dell'attuale tratta ferroviaria di contrada Olivara. Sembra che, dopo la prima intenzione di destinare l'attuale strada ferrata al traffico merci, l'orientamento vada verso la dismissione definitiva e la ricomposizione ambientale. La nuova ferrovia arriverà in valle Ufita e dì lì proseguirà per Apice. Nel progetto manca totalmente la sezione destinata alla perequazione territoriale. La ferrovia verrà portata via ma non è prevista nessuna forma di compensazione infrastrutturale, tipo l'ammodernamento dell'attuale viabilità di accesso alla futura stazione o la costruzione di infrastrutture ex novo. Le valli del Miscano e del Fortore rischiano l'isolamento totale.   
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna