• Irpino.It
  • Home
  • Politica
  • Attualità
  • Cultura
  • Cronaca
  • Città
  • Territori
  • Sport
  • Multimedia
  • Speciali

Mar10222019

Last updateVen, 15 Gen 2016 10pm

Font Size

SCREEN

Profile

Layout

Menu Style

Cpanel

Feed

Back Sei qui: Home Territori Tutte le Notizie Miscano Politica Montecalvo. Pizzillo: Ruccio e Mobilia non sanno leggere il bilancio

Montecalvo. Pizzillo: Ruccio e Mobilia non sanno leggere il bilancio

pizzillo carlo - sindaco montecalvo irpino

Montecalvo Irpino (AV) – Sul Corriere dell'Irpinia di oggi i consiglieri Giuseppe Ruccio e Franchina Mobilia hanno mosso delle accuse specifiche all'amministrazione comunale. "Non si sa bene da dove i consiglieri Ruccio e Mobilia abbiano desunto i 250.000 euro di spese tecniche – dichiara il sindaco Carlo Pizzillo -. In realtà dal bilancio, che è un atto pubblico accessibile a tutti, si può desumere che le spese per oneri tecnici per l'anno 2012 sono state di 50.000 euro.

Di cui più della metà sono dovute all'obbligo di accatastare vecchi immobili comunali per i quali siamo stati diffidati dall'Agenzia del Territorio". Un atto dovuto quindi e non una valutazione amministrativa. "Da questo episodio si comprende la totale incapacità di lettura dei bilanci da parte dei due consiglieri di minoranza del gruppo indipendente – continua Pizzillo – che addebitano a questa amministrazione anche la paternità dell'IMU ed, in particolare, quella sui capannoni, dimenticando che l'introduzione della tassa è dovuta al Governo Monti e che le aliquote per noi sono stabilite ai tetti massimi, anche questo per legge dello Stato, in quanto Comune dissestato".

Nelle dichiarazioni di stampa i due consiglieri hanno anche parlato di aumenti della tassa sui rifiuti per le zone rurali di raddoppio o addirittura di triplicazione degli importi dovuti. "Non ci sono stati ne raddoppi, ne triplicazioni per le zone rurali. La tariffa è semplicemente passata dal 30% al 50% di quella urbana. E' possibile che per taluni l'importo versato sia aumentato, ma questo solo per effetto della verifica degli effettivi metri quadri delle abitazioni. Non si può addebitare all'amministrazione comunale le responsabilità di qualche privato che negli anni passati ha evaso parte della TARSU omettendo di denunciare tutti i metri quadrati delle abitazioni rurali".

Sul piano politico Pizzillo pone l'accento sui comportamenti dell'ex assessore Ruccio. "E' stato un grave errore farlo assessore – dice il sindaco -, ma fortunatamente questa amministrazione ha avuto un sussulto quando gli sono state revocate le deleghe. Sarebbe opportuno che il consigliere Ruccio facesse un esame di coscienza sulle spese determinate dalle sue iniziative prese in autonomia, e talvolta estemporanee, quando era assessore".

In realtà i numeri reali del bilancio, quelli scritti nel documento contabile, dicono cose completamente diverse da quelle raccontate dai due consiglieri che fino a sei mesi fa facevano parte della maggioranza. "Ricordo ai consiglieri Ruccio e Mobilia – continua Carlo Pizzillo – che nel 2012 il nostro comune ha avuto un avanzo di bilancio di 185.000 euro e che l'avanzo complessivo al 31 dicembre 2012 è di 435.000 euro. Questo vuol dire che non abbiamo sprecato i soldi del contribuente e che nelle casse del nostro Comune ci sono dei fondi che pongono le basi per una gestione virtuosa ed operativa".

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna